Il Coniglio d’Acqua

Il Calendario cinese è un calendario lunare. Con  la prima luna piena del 2023 per i cinesi inizia l’anno del Coniglio d’Acqua. Dopo l’ anno della Tigre, questo periodo sarà sicuramente meno tumultuoso. Il Coniglio porterà tranquillità e saggezza , gentilezza ed equilibrio…l’elemento Acqua è simbolo di profondità e adattabilità, può essere terribile  e tranquillo…assieme al segno del coniglio è certamente di buon auspicio. E’ tempo di energie più morbide, profonde…energie feconde di creatività.

Si dice che in oriente guardando la luna piena sia facile vedere l’ombra di una figura che appare proprio come un coniglio . questo è legato anche ad una storia della tradizione orientale: la leggenda del coniglio sulla luna:, Si narra che durante una notte di luna piena un povero viandante giunse in un bosco, stanco ed affamato e che qui incontrò una scimmia, una lontra, uno sciacallo ed un coniglio.

aveva viaggiato molto ed era stanco così chiese agli animali se per caso avessero qualcosa da mangiare. La scimmietta non perse tempo e rapida andò a raccogliere tra gli alti alberi del bosco. La lontra, abile nella pesca, si tuffò nel fiume e procurò dei grossi pesci,.Lo sciacallo furbo, si intrufolò in una casa e rubò del cibo. L’unico che non aveva trovato nulla da dar da mangiare al povero viandante era il coniglietto, che iniziò a correre per il bosco ma non trovò nulla se non un po’ di erba..Lo avvolse allora una grande tristezza.

il piccolo coniglio guardò i suoi amici animali e, dopo aver pensato un istante, chiese loro che lo aiutassero a raccogliere dei rametti e delle foglie secche. Infine accese un fuoco e E senza remore alcuna si gettò in quel rogo ardente, offrendo se stesso come pasto per l’anziano signore. Dinanzi a quella scena il viandante colpito nel profondo dell’animo da tanta generosità  si mostrò con le sue vere sembianze. Così apparve una creatura divina e sublime: la divinità Chang’e, la dea della luna, che era in realtà giunta sulla terra sotto mentite spoglie, per indagare le usanze dell’uomo e per scoprire chi degli esseri fosse il più gentile. Colpita da tanta virtù la dea colse il corpicino del coniglio decise di portarlo con sé e di immortalare per sempre l’immagine del coniglio sulla superficie della Luna.

La virtù più grande risiede in un cuore altruista e puro. Questa storia si accomuna a tutti gli insegnamenti delle tradizioni spirituali…darsi, offrire se stessi per amore è ciò che porta ricompensa. Dare sé stessi è la chiave per l’immortalità.

Post a Comment